Covid. Corbelli (Diritti Civili): "Al 10 marzo, oltre 144mila bambini contagiati: una immane tragedia nazionale"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Covid. Corbelli (Diritti Civili): "Al 10 marzo, oltre 144mila bambini contagiati: una immane tragedia nazionale"
Franco Corbelli

In un nuovo video sulla pagina Facebook del Movimento "Diritti Civili" sono resi noti i primi dati ufficiali dell’Istituto Superiore di Sanità.

  15 giugno 2021 17:05

 
 
“La strage degli innocenti. Una immane tragedia nazionale. Al 10 marzo 2021, oltre 144mila bambini contagiati (0-9 anni)! Un sacrificio che si poteva e doveva evitare, tenendo le scuole chiuse ancora per pochi mesi”!
 
E’ quanto afferma, e rende noto in un nuovo, breve video, da poco pubblicato sulla pagina Facebook, il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, che accusa “tutti coloro che, per una mera battaglia ideologica, hanno fatto il tifo per le scuole riaperte a tutti i costi, nonostante l’Italia fosse letteralmente travolta dalla nuova ondata pandemica con decine di migliaia di contagi e centinaia e centinaia di morti ogni giorno e che oggi non hanno il coraggio e l’onestà intellettuale di parlare e scrivere di questi dati spaventosi”!  
 
Corbelli, che per mesi si è battuto, quasi da solo, contro la riapertura delle scuole, andando finanche a manifestare davanti al Tar della Calabria, alla Cittadella Regionale, alla Prefettura di Cosenza e a Tarsia (in un luogo simbolo, conosciuto nel mondo), ha reso noto nel nuovo video i primi dati ufficiali dell’Istituto Superiore di Sanità. “Sono numeri impressionanti e agghiaccianti.
 
E mancano ancora quelli da marzo ad oggi, ovvero i mesi più terribili della pandemia. I primi dati attestano che al 10 marzo 2021 i bambini contagiati sono più di 144mila. Esattamente al 29/12 2020 erano oltre 78mila.
 
Dal 1 gennaio 2021 al 10 marzo i bambini infettati sono stati più di 68mila, con un aumento dell’83,4%, afferma Corbelli. Mancano ancora i dati dal 10 marzo ad oggi, ovvero i mesi più brutti e devastanti della pandemia. E’ facile quindi immaginare che ad oggi il numero complessivo dei bambini contagiati superi certamente purtroppo la cifra di 200mila! Ma non c’è solo la fascia di età 0-9 anni, anche da 10 a 19 anni, c’è stato, nei primi due mesi dell’anno un aumento dei contagi del 63%. Mentre dai 20 anni in su l’aumento è stato di quasi il 50%! Questi dati, riferiti ai bambini e agli adolescenti,  sono sconvolgenti e dovrebbero far riflettere tutti.
 
"La responsabilità di quanto accaduto, per aver tenuto le scuole aperte (dall’infanzia alle medie), è non solo del Governo e delle autorità tecnico scientifiche, ma di quanti (politici, opinionisti, media, tv, talk show e giornali) hanno condotto una battaglia ideologica e fatto il tifo per la riapertura delle scuole ad ogni costo, nonostante i pericoli legati alla violenta diffusione del virus e soprattutto della variante inglese, assai più contagiosa, che colpiva in particolare proprio i bambini e gli adolescenti", dice Corbelli.
 
"E gli stessi corresponsabili, che oggi tacciono e nascondano questa terribile notizia, non paghi portano adesso avanti la campagna per la immunizzazione degli adolescenti, sconsigliata fortemente da 40 scienziati inglesi, dalla stessa Oms, da numerosi altri scienziati ed esperti, in Italia e nel mondo. Vaccinazione dei ragazzi 12-17 anni sani, che anche la Germania ha invece sospeso e che negli Usa e in Israele, ma anche in Europa, sta facendo registrare complicazione cardiache con l’insorgenza di miocardite nei ragazzi appena immunizzati”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner