Crisi del Pugliese. Incontro con Cotticelli e Crocco: senza "concessioni" ci saranno i tagli

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Crisi del Pugliese. Incontro con Cotticelli e Crocco: senza "concessioni" ci saranno i tagli
L'ospedale "Pugliese Ciaccio"
  16 ottobre 2019 09:31

di GABRIELE RUBINO

L'esplosione è stata fragorosa. Il management del Pugliese-Ciaccio ha deciso, d'accordo con i capi dipartimento, di scrivere in un atto ufficiale la "riorganizzazione" dell'ospedale che porterà al taglio di 43 posti letto e a mandare a casa il personale sanitario (infermieri e Oss) a tempo determinato a casa (Leggi qui). Seppure le misure diventeranno operative da fine novembre, il frastuono deve essere arrivato fino alla struttura commissariale. Già nella serata di ieri c'è stato un primo confronto fra il dg facente funzioni e il commissario Saverio Cotticelli, che ha preso atto che gli avvertimenti scritti inviati nelle settimane precedenti dall'azienda ospedaliera, prima accantonati dal generale, adesso si sono tramutati in realtà. Le parti si aggiornate ad oggi.

Banner

Sarà un vertice da dentro o fuori, a cui prenderà parte anche il sub-commissario Maria Crocco, che poi è quella davvero da convincere. Nelle settimane scorse alle richieste del Pugliese, aveva sempre eretto un muro sostenendo addirittura il contrario, ossia che l'ospedale catanzarese avesse personale in esubero. Un'impostazione confermata nell'ultimo decreto sulle autorizzazioni alle "non nuove" assunzioni che hanno riconosciuto al Pugliese soltanto sedici figure. Adesso, la posta è stata alzata. Il dg Mantella mette sul tavolo la delibera con cui si tagliano servizi e posti letto. La mediazione può avere diversi esiti. L'obbiettivo massimo è quello di ottenere una deroga per ottenere il via libera formale a mantenere tutti i posti a tempo determinato in uscita (fermo restando che chi raggiunge i 48 mesi sarà licenziato). Quello minimo è di strappare  almeno una trentina di infermieri per dare più respiro al dipartimento di emergenza e urgenza. Crocco potrebbe comunque restare rigida nella sua posizione e non concedere nulla. A quel punto la "crisi" del Pugliese sarebbe conclamata.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner