Di musica leggerissima e altri toy boys cantautori: Colapesce e Dimartino ieri sera all'Unical (SCALETTA)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Di musica leggerissima e altri toy boys cantautori: Colapesce e Dimartino ieri sera all'Unical (SCALETTA)

  16 luglio 2021 11:41

di CLAUDIA FISCILETTI

"Musica leggerissima" è ormai divenuto un brano indimenticabile, di quelli che canticchi tra te e te anche senza pensarci mentre sei indaffarato a fare altro ma, sentirla dal vivo è tutta un'altra storia. Per la loro unica data in Calabria del tour estivo, Colapesce e Dimartino ieri sera hanno fatto tappa all'Anfiteatro dell'Università di Cosenza, registrando il sold out e creando uno spettacolo sotto le stelle essenziale, fatto di ironia, luci dai colori che richiamano la disco anni '80, i loro completi Armani che tanto sono piaciuti durante la loro partecipazione a Sanremo e, soprattutto musica, tanta musica.

Banner

Se, infatti, c'è una cosa chiara sin dall'apertura del concerto è che in questo show non si scherza. Per intenderci, Colapesce e Dimartino è impossibile che non siano simpatici, hanno la capacità di equilibrare, come due funamboli, la loro ironia alla serietà professionale con cui avanzano con le loro carriere sempre più luminose. Il 'non si scherza' è perché nel loro spettacolo non c'è spazio per tutto ciò che non sia Musica, con la M maiuscola, che poi sia leggerissima o meno sono i due cantautori siciliani e stabilirlo, nel corso delle loro esibizioni che ripercorrono, in un'ora e mezza, le loro carriere -soliste e in duo-, tra brani che raccontano della loro Sicilia, di tratti della loro vita quotidiana e della loro infanzia in cui inevitabilmente si può rispecchiare qualsiasi ascoltatore e si, per alcuni brani, c'è anche quell'ironia, talvolta amara, talvolta sfrontata, che ha messo la ciliegina sulla torta dell'intera serata.

Banner

Banner

Piacciono, Colapesce e Dimartino. Piacciono quando nell'esibizione de "Il prossimo semestre" narrano la dura vita del cantautore che vuole rimanere fedele a se stesso e, nel farlo, nominano anche Dario Brunori, cantautore cosentino che ieri sera è anche andato a trovarli in un incontro preconcerto (ndr), piacciono quando prolungano "Musica leggerissima" con quella che in scaletta viene definita "Coda leggerissima" fatta di virtuosismi musicali della band (Adele Altro, Alfredo Maddaluno, Andrea De Fazio) e di Dimartino al basso e Colapesce alla chitarra, piacciono quando cantano il nuovo singolo con Ornella Vanoni "Toy Boy", piacciono quando cantano "Povera patria" di Franco Battiato. Piacciono, punto. 

La data si ieri sera segna l'inizio della rassegna “Meridiano Sud Estate 2021” dell'Unical, e ad aprire il concerto è stato il cantante reggino Barreca che, oltre ad una serie di suoi brani, ha offerto anche un'impeccabile versione di "Cara" di Lucio Dalla. Tra gli interventi quello di Fabio Vincenzi, direttore del Teatro Auditorium Unical, che si è detto felice di poter ricominciare con gli spettacoli dal vivo in sicurezza difatti, all'ingresso, è stata misurata la febbre ad ogni spettatore ed è stato obbligatorio l'uso della mascherina.

SCALETTA DEL CONCERTO

  1. Adolescenza nera
  2. Cicale
  3. Rosa e Olindo
  4. Luna Araba
  5. Noia mortale
  6. L'ultimo giorno
  7. Raramente
  8. Cuore intero
  9. Ti attraverso
  10. Totale
  11. Giorni Buoni
  12. Satellite
  13. Non siamo gli alberi
  14. Toy boy
  15. Il prossimo semestre
  16. I calendari
  17. Decadenza e panna
  18. Lo stretto necessario (cover Levante)
  19. Parole d'acqua
  20. I mortali
  21. Musica Leggerissima + coda leggerissima
  22. Povera patria (cover Battiato)
  23. Majorana

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner