Elezioni a Lamezia, Sirianni replica a Piccioni: "E' ossessionato dal Partito democratico"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Elezioni a Lamezia, Sirianni replica a Piccioni: "E' ossessionato dal Partito democratico"
Antonio Sirianni durante un suo intervento al congresso del Pd di Lamezia Terme
  17 ottobre 2019 20:49

Dopo le parole di Piccioni che aveva parlato di casi di "trasformismo" in casa Pd (Leggi qui), arriva la replica di Antonio Sirianni.

"In questa campagna elettorale mi ero ripromesso di non cadere in sterili polemiche, ma di guardare al futuro della città, lavorando al progetto e all'intesa della coalizione che sostiene Eugenio Guarascio. Coalizione che rappresenta la vera novità di questa tornata elettorale, non solo per le qualità del candidato a sindaco, ma anche per le caratteristiche delle due liste, una prettamente politica del ‘’PD’’, che contiene anche tante novità e tanti giovani, e l’altra espressione del mondo civico ‘’Lista Guarascio Sindaco’’.  Siamo stati sempre convinti, infatti, che solo con l’unione tra politica e civismo si può fare uscire questa città dal pantano in cui si trova.

Banner

Ma le ennesime dichiarazioni di Rosario Piccioni meritano alcune risposte, anche perché sembra che il Partito Democratico sia diventato la sua ossessione.

Banner

Sia Piccioni che le persone a lui vicine hanno sempre detto no ai nomi che sono stati fatti sul tavolo dell’alleanza di centro-sinistra che si stava faticosamente costruendo, perché aveva in testa un solo obiettivo, vale a dire il suo nome; tant’è vero che gli unici nomi che ha proposto oltre a suo, sono stati quelli di due esponenti del PD che avevano già dichiarato di non essere disponibili a candidarsi a sindaco.

Banner

Approfitto anche per ringraziare pubblicamente la disponibilità che era stata data dall’architetto Mariateresa Morano, professionista di grandi qualità umane ed espressione proprio di quel civismo che il Partito Democratico stava cercando, proprio per allargare la coalizione e superare i singoli personalismi. Civismo che poi abbiamo ritrovato in Eugenio Guarascio.

Di Mariateresa Morano abbiamo apprezzato non solo la disponibilità, ma anche la sua serenità quando ha deciso di fare un passo indietro, anche a causa di quel brutto e infondato articolo su di lei forse non casuale, proveniente da persone dentro il gruppo Lamezia Bene Comune, ed espressione di una certa sinistra ‘’livorosa’’ che è pronta sempre a fare la morale agli altri e mai un’autocritica. Articolo dal quale Piccioni ha preso solo una timida distanza".

 

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner