Fondi del teatro, la Procura chiede due condanne (I NOMI)

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Fondi del teatro, la Procura chiede due condanne (I NOMI)
Il Tribunale di Catanzaro
  03 marzo 2021 14:16

Due anni e 8 mesi per la dirigente regionale Sonia Tallarico e  1 anno e 8 mesi per il componente della commissione di valutazione nominato per l’avviso di selezione Giacinto Gaetano, di Catanzaro.

Sono le richieste avanzate dalla Procura della Repubblica nell'ambito della vicenda che ruota attorno allee accuse contestate sono turbata libertà degli incanti, con riguardo all’assegnazione del contributo per la realizzazione di iniziative culturali, da finanziare nell’anno 2016, nell’ambito della selezione indetta dal dipartimento regionale “Turismo e beni culturali, istruzione e cultura”, e di turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, con riguardo all’affidamento, da parte del dipartimento regionale “Turismo e beni culturali, istruzione e cultura”, nell’anno 2017, di contributi gravanti sul fondo unico cultura.

Oggi hanno già discusso le parti civili, rappresentato dall'avvocato Michele Gigliotti. I legali delle difese, tra cui gli avvocati Gambardella e Gualtieri, invece discuteranno il prossimo 7 maggio.

Già rinviati a giudizio Adriana Toman, di 61 anni, accusata di entrambi i reati commessi “sfruttando la posizione goduta in seno alla Regione Calabria per essere la compagna del presidente Gerardo Mario Oliverio”; Antonio Sicoli (71), critico d’arte, direttore del Maon, Museo d’arte dell’Otto e Novecento di Rende; Gianclaudio Festa, coordinatore dell’Avvocatura regionale; Dario Borruto, avvocato dell’Avvocatura regionale; Pasquale Giorgio Piraino e Angela Rotella, rispettivamente, presidente e componente della Commissione di valutazione, e Marco Silani, direttore artistico della compagnia “Porta Cenere”

Banner

 

Banner

 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner