Gli idonei Oss e infermieri della Calabria: "Cotticelli dia un segnale forte"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Gli idonei Oss e infermieri della Calabria: "Cotticelli dia un segnale forte"

  16 ottobre 2019 17:05

"Noi idonei delle graduatorie delle professioni sanitarie calabresi siamo qui a raccontare quello che sta accadendo, dopo la realizzazione del Dca 135 con cui il Commissario ad Acta Cotticelli ha deliberato 429 nuove assunzioni che comprendono tante figure professionali sanitarie che servono a coprire l'annosa carenza di personale, nei mesi scorsi tutti i dirigenti della nostra sanità hanno chiesto a gran voce queste assunzioni e denunciavano la mancanza di personale che rendeva difficile lo svolgimento delle normali attività".
Recita così il nuovo comunicato degli idonei delle graduatorie Oss-infermieri Calabria.  Quest'ultimi continuano nel dire che

"ora dopo che il Dca 135 è nato ed e autorizzato registriamo un immobilismo delle nostre aziende e Asp sanitarie che non procedono allo scorrimento delle graduatorie e al relativo assegnazione dei posti decretati. Noi siamo preoccuparti da questa situazione dove una struttura commissariale prepara un Decreto di assunzioni e subito dopo in svariate sedi vengono lasciate dichiarazioni chiare e nitide del tipo "nessun Concorso sarà autorizzato in periodo elettorale e vogliamo lo scorrimento delle graduatorie", invece nei vari uffici delle nostre aziende sanitarie abbiamo trovato dei muri e sentito cose opposte da ciò che è stato dichiarato pubblicamente dal commissario Cotticelli, sentiamo e vediamo troppe cose strane che aleggiano in questa vicenda, siamo qui a chiedere al commissario Cotticelli di dare un segnale forte affinché tutte le Aziende e Asp procedano ad assumere e far scorrere le graduatorie, il Commissario si è impegnato a mandare comunicazione Ufficiale affinché tutte le aziende e asp procedano nel rispetto del DCA e iniziano a assummere dalle graduatorie vigenti. Per chiudere, sempre facendo fede alle parole del Commissario Cotticelli sui lavoro precario che non ha modo secondo la legge italiana di andare avanti e che si dovrà procedere con il licenziamento per dare spazio a chi ha partecipato a regolare concorso per posto a tempo indeterminato. Chiediamo l"applicazioni del DCA 135 e lo scorrimento totale delle graduatorie aperte e che si ribadisca nero su bianco che nessun Concorso sarà autorizzato in campagna elettorale e soprattutto in una regione piena di debiti che faticosamente va avanti".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner