Governo giallorosso, alla Giustizia in pole c'è Nicola Gratteri

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Governo giallorosso, alla Giustizia in pole c'è Nicola Gratteri
Il magistrato Nicola Gratteri durante la conferenza stampa di dicembre dell'operazione "Rinascita Scott"
  26 agosto 2019 09:09

Ritorna il nome di Nicola Gratteri tra i papabili al ministero della Giustizia. 
Il procuratore della repubblica di Catanzaro, infatti, è tra i nomi indicati da Matteo Renzi in queste ore di contrattazione con il Movimento 5 Stelle per la formazione di un nuovo esecutivo dopo la fine dell'esperienza targata da Giuseppe Conte.
Non è la prima volta che Gratteri finisce per essere tirato in ballo: già nel 2014, sempre per iniziativa di Renzi, il pubblico ministero era stato indicato al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, per il ruolo di guardiasigilli.
Il capo dello stato, però, appose qualche riserva e il Partito democratico con il resto della coalizione di Governo dirottarono la scelta su Andrea Orlando.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner