Guerra dei rifiuti in Calabria. Voce: "Ognuno li deve gestire per conto suo. Ricorso al Tar contro ordinanza regionale"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Guerra dei rifiuti in Calabria. Voce: "Ognuno li deve gestire per conto suo. Ricorso al Tar contro ordinanza regionale"

  17 luglio 2021 15:49

"Nessun accordo, un'iniziativa nata dalla Regione. Come al solito Crotone è presa come riferimento per tutti i rifiuti della Calabria Negli ultimi 5 anni sono arrivati 2 milioni di tonnellate di scarti dei rifiuti, non bastava. L'ultima buca vorrebbero riempirla rapidamente. Ci opporremo, così come abbiamo iniziato con tutti i sindaci della Provincia di Crotone contro questo scempio". E' fermo alla sua posizione di contrasto all'ultima ordinanza regionale che stabilisce il conferimento di rifiuti pericolosi e non da tutta la Calabria alla discarica Columbra di Crotone, il sindaco Vincenzo Voce, che è anche presidente dell'Ato provinciale.

Banner

"Se passa la logica che c''è sempre un altro posto dove conferire i rifiuti, si capisce bene che nessuna comunità vorrà mai discariche o impianti. Ognuno deve gestire i propri rifiuti. Intraprenderemo le iniziative legali, sono in contatto stretto e continuo con gli amministrativisti. Farò ricorso al Tar e una serie di ordinanze. Crotone non può togliere le castagne dal fuoco all'Ato di Cosenza".

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner