La Provincia di Cosenza ha stipulato un protocollo d'intesa con la Fondazione Mediterranea per l’Ingegneria 

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images La Provincia di Cosenza ha stipulato un protocollo d'intesa con la Fondazione Mediterranea per l’Ingegneria 

  10 dicembre 2021 12:47

 
"E' stato firmato, un’importante Protocollo d’Intesa per promuovere e favorire i processi di transizione ecologica e digitale previsti dal PNRR, e per agevolare l’inserimento professionale di giovani tecnici-professionisti nel territorio provinciale.

Il Protocollo d’Intesa fra la Provincia di Cosenza e la Fondazione Mediterranea per l’Ingegneria (FMPI) mira a realizzare rapporti e collaborazioni istituzionali fra Amministrazioni pubbliche, centri di formazione pubblici e privati e mondo del lavoro, e formalizzare di conseguenza un dialogo rivolto alla programmazione delle attività di formazione-lavoro e di aggiornamento delle figure professionali che sono necessarie per contestualizzare nelle realtà territoriali della provincia di Cosenza gli obiettivi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.
 
Le finalità del Protocollo sono infatti la promozione di “conoscenze e competenze adeguate ai tempi ed alle necessità del contesto provinciale” e favorire “la formazione e la certificazione delle competenze richieste dalle pubbliche amministrazioni, dalle associazioni e dagli ordinamenti professionali di categoria e dalle aziende del territorio della provincia di Cosenza”  e “la nascita di microimprese e di start up innovative sul territorio, anche nel settore della transizione digitale e della transizione ecologica “.
 
Il Presidente Francesco Iacucci ha condiviso “la necessità di incoraggiare e valorizzare le aspettative dei giovani professionisti, diplomati e laureati, che vogliono partecipare e contribuire allo sviluppo ed all’innovazione del proprio territorio.”
 
“Dobbiamo agire e dobbiamo farlo subito se vogliamo colmare le evidenti inefficienze dei processi formativi che penalizzano pesantemente i lavoratori della conoscenza - ha sottolineato l’Ing. Menotti Imbrogno Presidente della Fondazione Mediterranea per l’Ingegneria - o continueremo ad assistere ad un lento declino del sistema educativo di istruzione e di formazione, che risulta troppo spesso inadeguato alle improvvise e mutevoli richieste del mondo lavorativo”.
 
“Al potenziamento delle competenze dei lavoratori della conoscenza è rivolta molta attenzione da parte del MIUR e del PNRR - ha evidenziato l’Ing. Nicola De Nardi Consigliere di FMPI e Presidente del Comitato Scientifico dell’Associazione Energia Calabria - perché sulle persone si gioca qualsiasi politica pubblica indirizzata a cittadini e imprese. La rete TLAB integrerà ed amplierà gli obiettivi del PNRR con quelli della Legge n. 107/2015 e del D.M. 657 del 4 settembre 2015 che prevedono, nel quadro generale del Piano Nazionale Scuola Digitale, di creare negli Istituti scolastici di secondo grado laboratori e spazi dall’alto profilo innovativo a disposizione di più scuole del territorio, dove sviluppare pratiche didattiche avanzate in sinergia con le politiche locali per il lavoro e le imprese. Finalità ed obiettivi che sono stati già accolti e condivisi da 12 Istituti scolastici che hanno  aderito a TLAB".
 
È con grande soddisfazione –ha dichiarato in conclusione l’On. Francesco Iacucci- che da Presidente ho avviato la collaborazione dell’Amministrazione provinciale con la Fondazione Mediterranea per l’Ingegneria perché questa iniziativa è rivolta a valorizzare ed accrescere le competenze di figure professionali determinanti per lo sviluppo economico e sociale del nostro territorio ed è proprio per questo che è necessario costruire percorsi formativi coerenti con richieste del mondo del lavoro."

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner