La terapia della sabbia al centro di un evento culturale a San Donato

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images La terapia della sabbia al centro di un evento culturale a San Donato
san donato 0308
  30 luglio 2019 12:23

Invitare a lasciare per un attimo i dispositivi tecnologici per riappropriarsi della manualità e del senso e del gusto, per esempio, di sfogliare un libro. Stimolare la curiosità e promuovere l’esercizio della creatività e dell’immaginazione. Contribuire alla crescita ed offrire occasioni di scambio culturale.  Sono gli obiettivi sottesi all’evento di presentazione del libro Ascoltando il corpo – nuove vie per il gioco della Sabbia di Martin Kalff in programma per sabato 3 agosto. L’evento è patrocinato dall’Amministrazione comunale guidata dal Sindaco Jim di Giorno.  

È quanto fa sapere l’assessore all’istruzione Giovanna Spingola che con i consiglieri comunali delegato al turismo Ernesto Cucci e allo spettacolo e cultura Pasquale Montanelli si confronterà sul volume con Maria Polidoro, psicoterapeuta di origine sandonatese che vive e lavora a Rocca di Papa, in provincia di Roma, tra i collaboratori alla stesura del progetto edito da Moretti & Vitali e assistente dello stesso Kalff. L’evento culturale sarà ospitato alle Ore 17,30 nella Sala Consiliare, in contrada Cutura .

Banner

Il Gioco della sabbia (Sandplay therapy) è una terapia psicologica creata da Dora Kalff (madre di Martin Kalff, psicoterapeuta e maestro di meditazione), diffusa in tutto il mondo. Al paziente viene proposto di giocare con la sabbia e di osservare le immagini che nascono spontaneamente dal gioco. Dora Kalff ha riconosciuto in quelle immagini l’emergere del processo di individuazione, descritto da Carl Gustav Jung seguendo le tracce dei sogni e dell’immaginazione attiva. In questo libro il figlio Martin sviluppa in modo originale il metodo confrontandosi con le più recenti acquisizioni delle neuroscienze e introducendo tecniche creative (meditazione, danza, pittura, musica e poesia) che partono dall’ascolto del corpo. Il nuovo metodo viene poi illustrato, anche attraverso la presentazione di alcuni casi clinici, da alcuni terapeuti italiani che dal 2007 partecipano al Gruppo di supervisione di Zollikon condotto da Martin Kalff.

Banner

--

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner