Magliocco day a Rende: al via un'esperienza unica tra vino, enogastronomia e sostenibilità

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Magliocco day a Rende: al via un'esperienza unica tra vino, enogastronomia e sostenibilità

  12 giugno 2024 11:34

 La prima edizione del Magliocco Day 2024 si preannuncia come un appuntamento imperdibile per gli appassionati di vino e gli operatori del settore enogastronomico. L'iniziativa, che si terrà il prossimo 18 giugno presso l’Hotel Europa a Rende (Cs), è stata progettata per offrire un'esperienza completa attraverso due sale con sessioni parallele, ciascuna dedicata a temi specifici legati all'enogastronomia, all'enoturismo e alla sostenibilità. Una full immersion, dalle 15:30 alle 23:30, vedrà la partecipazione di 40 cantine, 60 relatori e numerosi partner e main sponsor che renderanno omaggio a uno dei vitigni autoctoni più pregiati della Calabria, il Magliocco, il vitigno a bacca nera tipico della provincia di Cosenza.

Tra i relatori e gli ospiti d'onore ci saranno Antonio Andreoli, organizzatore del Magliocco Day e fondatore di lavorareincalabria.it, che condurrà le sessioni nella prima sala, e Pierfrancesco Multari, coach esperto e formatore e sommelier da oltre 20 anni, che condurrà le sessioni nella seconda sala. Interverranno anche Demetrio Stancati, presidente del Consorzio di Tutela Terre di Cosenza DOP, Maurizio Rodighiero, presidente dell'Accademia del Magliocco, docenti universitari e numerosi altri esperti.

Banner

La prima sala sarà dedicata agli approfondimenti sui temi dell’enogastronomia, con la presenza di diversi chef rinomati, come Enzo Barbieri, Gaetano Alia, Pierluigi Isabella Vacca, Lorenzo Fortuna e altri, che presenteranno le loro interpretazioni culinarie mettendo in risalto i prodotti locali e le tradizioni regionali. Si parlerà anche di enoturismo, con dibattiti che esploreranno il futuro dell’ospitalità e il turismo delle radici, con la prof Sonia Ferrari, associata SECS-P/08 Economia e Gestione delle Imprese Unical, una forma di turismo che potrebbe espandersi significativamente nei mercati esteri.

Durante le discussioni saranno presentati anche rapporti dettagliati su queste tematiche, con approfondimenti sul ruolo delle associazioni dei sommelier, sull’orientamento dei consumi di vini e sulla valorizzazione dei territori come volano di sviluppo. Inoltre, ci saranno sessioni sulla conservazione delle specie autoctone dei vitigni, con casi studio sui campi di salvataggio.

Banner

La seconda sala sarà dedicata alla storia e all'evoluzione del Magliocco negli ultimi 25 anni, con testimonianze di produttori che hanno creduto nel potenziale di questo vitigno autoctono. Si discuterà anche delle differenze tra Magliocco Dolce e Magliocco Canino, analizzando gli areali di produzione e le caratteristiche tecniche di ciascuno.

Un'importante sessione sarà dedicata alla conservazione delle specie autoctone di vitigni. Saranno presentati casi studio e strategie per la salvaguardia di queste varietà, cruciali per mantenere la biodiversità e l'identità del territorio. 

Inoltre, si esploreranno le innovazioni e le prospettive future del Magliocco, con storie di produttori che combinano tradizione e innovazione. Saranno presenti relatori che discuteranno delle visioni future per il Magliocco e dei possibili sviluppi nel contesto di sostenibilità ambientale, biodiversità e cambiamenti climatici.

La giornata si concluderà con un convegno finale, durante il quale esperti e istituzioni discuteranno delle prospettive future per la viticoltura calabrese, sottolineando l'importanza di figure professionali come l’export manager, l’hospitality manager e il social media manager.

A fare da cornice all'incontro ci sarà anche una mostra temporanea intitolata "Vino e Arte". Questa esposizione includerà opere d'arte in ferro ispirate al vino e un'installazione sulla biodiversità a cura di Domenico Grosso, offrendo ai partecipanti un'esperienza visiva unica che collega il mondo del vino con quello dell'arte.

La giornata si concluderà con un momento di networking a bordo piscina, dove i partecipanti potranno degustare i vini di oltre 40 cantine presenti e assaporare i prodotti tipici del territorio. Questa serata informale sarà un'occasione unica per consolidare relazioni professionali e discutere delle prospettive future del settore enogastronomico calabrese.

Il Magliocco Day 2024 non è solo un evento, ma un’autentica celebrazione del patrimonio enologico calabrese. Promette di essere un'occasione unica per approfondire la conoscenza di questo vitigno straordinario, facilitare incontri proficui tra esperti e operatori del settore e gettare solide basi per un futuro in cui l'enogastronomia e il turismo calabrese possano prosperare in armonia con le tradizioni e le innovazioni. Un evento che, attraverso la sua capacità di creare sinergie e valorizzare il territorio, si configura come un potente ‘volano’ di crescita per l'intera regione.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner