Minacce di morte al direttore di avvenire Calabria, pioggia di solidarietà

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Minacce di morte al direttore di avvenire Calabria, pioggia di solidarietà

  02 agosto 2019 21:12

"L'ufficio comunicazioni sociali della Diocesi di Lamezia Terme, la direzione e la redazione di 'Lamezia Nuova', esprimono solidarietà a don Davide Imeneo, destinatario di una missiva con minacce e frasi cariche di odio".

È quanto si legge sul sito di "Lamezia Nuova", il periodico di informazione della Diocesi di Lamezia Terme. "Una vicenda - prosegue - che suscita preoccupazione, per il clima di violenza verso i giornalisti e tutti coloro che cercano di portare avanti un'attività di informazione cristiana libera e senza compromessi. Siamo vicini ai colleghi de 'L' Avvenire di Calabria', incoraggiamo don Davide e tutta la redazione ad andare avanti nella loro missione a servizio della Chiesa in Calabria". 

Banner

E sulla vicenda è intervenuto anche . L'Ucsi Calabria per esprimere la propria vicinanza al presule e a quanti, occupandosi di informazione, sono vessati da atteggiamenti faziosi e violenti". È quanto si legge in una nota che prosegue: "Stare vicino, senza se e senza ma. Stare vicino è la prima missione di una realtà ecclesiale, di una parola di buon annuncio, di chi si spende nella missione di accompagnare gli addetti alla comunicazione, nella preghiera costante e nelle attività. Consapevoli di servire chi vive la difficoltà di essere lievito che si mescola per far fermentare la pasta e lucerna che non si nasconde perché illumini le cose buone a lode e gloria del Padre. Stare vicini a chi è ferito dalla parola, perfino a chi ferisce la Parola. Essere al servizio di una parola che edifica, perché è vera, perché è nella carità: il modo, la via migliore della verità. Rimanere dentro l'ultima beatitudine che tutte le comprende: beati voi quando vi insulteranno... per causa mia... perché questo è il prezzo, ma anche la prova della profezia. Beati: sarete sereni. Questa è la serenità che auguriamo e che già riconosciamo in don Davide, al quale esprimiamo la nostra vicinanza a fronte dei messaggi ricevuti e grati per il suo servizio di direttore del settimanale diocesano L'Avvenire di Calabria e dell'ufficio comunicazioni sociali". 

Banner

Francesco Marrara, portavoce "Generazione Famiglia" circolo di Reggio Calabria ha scritto: "Apprendiamo dalla stampa che don Davide Imeneo, sacerdote, direttore de 'L'Avvenire di Calabria' e dell'Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi Reggio-Bova, ha ricevuto pesanti minacce di morte attraverso un biglietto firmato da parte di un gruppo non meglio identificato come Riscossa Arcobaleno". 

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner