Morano Calabro. Nonna Maria Blotta compie cento anni: Gli auguri dell’Amministrazione comunale

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Morano Calabro. Nonna Maria Blotta compie cento anni: Gli auguri dell’Amministrazione comunale

  09 agosto 2021 13:09

Nonna Maria Blotta ha compiuto cento anni. L’ambito traguardo è stato raggiunto lunedì 2 agosto scorso e solennizzato ieri alla presenza di figli, nipoti e pronipoti. Un momento di gioia e commozione per la festeggiata, che con occhi di stupore ha accolto in un grande abbraccio il frutto del suo amore. Un amore donato e ricevuto. A servizio dei suoi cari e per il bene del Prossimo. Oggi continua a pianificare il futuro, apprezzando le cose belle della quotidianità e attribuendo valore ad ogni istante. Il tempo, in fondo, può diventare un dettaglio trascurabile se si considera parte di un dono supremo per il quale ringraziare sempre e comunque.

E non c’era solo la famiglia a rallegrarsi con l’ennesima moranese che supera il secolo di vita: anche l’Amministrazione comunale ha voluto omaggiare nonna Maria. Si sono recati in veste ufficiale a farle visita e a congratularsi con lei, i consiglieri Mario Donadio e Salvatore Siliveri.

Banner

«Dall’inizio del nostro mandato - hanno commentato i due esponenti della maggioranza targata De Bartolo - abbiamo avuto l’onore e la fortuna di celebrare il centenario di vari concittadini. Un fatto, o se si vuole, un fenomeno, che ha attirato l’attenzione di diversi atenei, sociologi e studiosi che più volte hanno definito Morano il paese dei centenari. La nostra cara nonnina Maria ha vissuto e applicato principi sani, ha praticato l’onestà, si è spesa con determinazione per i bisogni della sua famiglia in anni in cui erano richiesti sacrifici e fatiche. Nella sua esistenza ha lottato instancabilmente, superando avversità e situazioni dolorose. La comunità le sarà per sempre grata. Le porgiamo gli auguri dell’intera cittadinanza e la ringraziamo per la sua integrità morale, fulgido esempio per le nuove generazioni. Auspici che intendiamo estendere ai figli, ai nipoti e ai pronipoti. Felici e onorati di aver potuto condividere con voi questo momento di letizia».

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner