Morti improvvise, Corbelli (Diritti Civili): "Il Governo Meloni va nella direzione giusta"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Morti improvvise, Corbelli (Diritti Civili): "Il Governo Meloni va nella direzione giusta"
Franco Corbelli, Diritti civili
  28 ottobre 2022 16:31

 
“Il Governo Meloni, con le misure annunciate oggi dal ministro della Salute, va nella direzione giusta per cercare di riparare ai gravissimi errori del Governo Draghi, dell’ex ministro Speranza e di tutti coloro, che dentro e fuori il Palazzo, hanno avallato il loro disastroso, tragico operato. Chi critica questi provvedimenti, giusti e motivati, continua invece ignobilmente a tacere sulla più grande tragedia degli ultimi decenni, quella delle morti improvvise e delle gravi reazioni avverse, che sta devastando, purtroppo irrimediabilmente, la vita di migliaia di persone in Italia e di milioni nel mondo. Di questa drammatica emergenza, che solo La Verità, Diritti Civili e pochissimi altri (come questa testata La Nuova Calabria) continuano ogni giorno a denunciare, non parlano”!
 
E’ quanto afferma, in una nota, il leader del Movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, che ricorda la morte, nelle ultime ore, di un’altra adolescente (il secondo caso nello stesso ospedale pugliese in poche settimane)! “Le morti improvvise sono la più grande tragedia degli ultimi decenni! Continuano ad un ritmo spaventoso e allarmante, anche in questi ultimi giorni, nel silenzio più assordante e ignobile di tutte le Istituzioni, ai diversi livelli. Sono tantissimi i nuovi casi di persone, soprattutto giovani, sani e vaccinati, che crollano all’improvviso.
 
Tra quelli delle ultime ore  ha profondamente colpito e addolorato la morte di una ragazzina 15enne, deceduta all’improvviso all’ospedale “Perrino” di Brindisi. E il secondo caso verificatesi nello stesso nosocomio, dove, poche settimane fa, era morta un’altra adolescente, per una miocardite fulminante. Quello che sta succedendo in Italia e in tanti altri Paesi del mondo è la più grande sciagura degli ultimi decenni, ancor più degli stessi morti per covid o con il covid e delle cifre sballate, che almeno hanno comunque una qualche spiegazione. Ma delle morti improvvise, così come delle gravi reazioni avverse, che stanno distruggendo la vita di migliaia di persone in Italia e di milioni nel mondo, non si riesce ancora a fornire alcuna risposta convincente ed univoca. Si continua invece solo con il silenzio e l’omertà, da parte di coloro che evidentemente sentono un grosso peso, un macigno sulla propria coscienza(se mai hanno una coscienza!) per quello che è stato detto e fatto in questi ultimi tre anni, con la criminalizzazione, il massacro, la discriminazione, ghettizzazione di milioni di italiani che sono stati brutalmente privati di tutti i loro diritti(finanche del lavoro e di uno stipendio per vivere!) e isolati dal contesto sociale, solo perché legittimamente avevano detto di no ad un siero sperimentale, per una comprensibile paura e per valide ragioni di salute.
 
Preoccupazioni fondate e motivate come continuano a dimostrare i risultati scioccanti di centinaia di studi scientifici internazionali e le stesse  rivelazioni choc della manager Pfizer davanti al Parlamento europeo! Di questo, i talebani e nostalgici del siero forzato e delle leggi liberticide e repressive, non parlano”!

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner