Covid, morto il giornalista calabrese Giuseppe Savoia

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Covid, morto il giornalista calabrese Giuseppe Savoia

  27 dicembre 2021 13:33

Giuseppe Savoia, giornalista de Il Quotidiano del Sud, è morto a soli 57 anni per complicanze da Covid 19, nonostante fosse vaccinato.

Il Comune di Corigliano Rossano ha espresso così il suo cordoglio: "Un giornalista attento e fortemente legato al suo territorio e alla sua città, che oggi lo piange con sincero e affranto dolore, come tutti no"i. 

Banner

Giornaiisti Italia lo ricorda così: Il Covid questa mattina si è portato via l’amico e collega Giuseppe Savoia. Giornalista pubblicista, era la firma storica del Quotidiano del Sud per il territorio di Corigliano Rossano.
Il virus, il maledetto virus, lo aveva colpito nei primi giorni di dicembre. Dapprima era stato portato al polo Covid dell’ospedale Nicola Giannettasio di Rossano, poi, con l’aggravarsi delle condizioni generali, era stato trasferito all’Annunziata di Cosenza dove poco prima di Natale era finito per la seconda volta in rianimazione. Ma questa volta non è uscito vittorioso dalla battaglia contro un virus sempre più aggressivo nonostante si fosse vaccinato.
Non si perde oggi solo un bravo giornalista, ma un uomo per bene. Giuseppe Savoia, 57 anni (era nato il 4 marzo 1964), “Mario Pino” per gli amici più intimi, giornalista pubblicista iscritto all’Ordine della Calabria dal 31 luglio 1999, era componente del Direttivo dello storico Circolo della Stampa del Pollino-Sibaritide, in seno al quale aveva ricoperto diversi incarichi, nonché dell’Associazione Italiana Arbitri, sua grande passione dopo il giornalismo.
Ironico e dalla simpatia immediata. Preciso, a volte simpaticamente pignolo quando chiedeva i dettagli degli avvenimenti di cronaca. Dalla battuta pronta e travolgente. Tanti i ricordi e gli aneddoti che in questo momento affollano la mente di quanti lo hanno conosciuto e apprezzato come persona e anche come professionista.
Lascia la moglie e due figli. La salma giungerà domani pomeriggio nel cimitero di Rossano dove alle 15 si terrà la cerimonia di benedizione prima della sepoltura.
Alla famiglia, agli amici, ai colleghi, a quanti lo hanno apprezzato e più sentite condoglianze (Anna Russo – giornalistitalia.it)

Banner

 

Banner

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner