Nasce il settore calcio a 11 del Cus Cosenza. Piero Bria è il nuovo allenatore

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Nasce il settore calcio a 11 del Cus Cosenza. Piero Bria è il nuovo allenatore
Piero Bria (a destra) con il docente della scuola per allenatori della FIGC Sorbi
  07 settembre 2019 10:29

Si è tenuta a Rende la conferenza di presentazione del settore calcio ad 11 del Cus Cosenza che ha visto anche l’insediamento del nuovo allenatore gialloverde Piero Bria. Tutti positivi i commenti per la realizzazione di questo nuovo settore. “Ho da subito creduto - ha dichiarato il presidente del Cus Cosenza, Marcello Fiore - che fosse importante e necessario per la formazione sportiva dei nostri studenti appoggiare questo progetto, poiché la creazione del settore calcio a undici è un’ulteriore punto di ritrovo e di convivio per gli studenti dell’università della Calabria. Fin da subito ho creduto che un settore gestito da studenti e pensato per gli studenti sarebbe stato una nuova svolta per il nostro Cus e per rendere gli studenti universitari sempre più partecipi e attivi nella vita del campus.”

Alla conferenza è intervenuto anche il nuovo Mister della squadra Piero Bria: “Sono stato lusingato e molto felice di prendere parte a questa nuova sfida del Cus Cosenza, sono fiducioso e ottimista verso il Cus e i nostri ragazzi. Già lo stage del 3 settembre, tenutosi nelle strutture del Cus, è stata la prova che l’amministrazione e tutto il Cus sono presenti e molto organizzate. L’obbiettivo della stagione non è il risultato sportivo ma quello di lavorare tanto e con professionalità cercando di crescere con lo spirito di squadra e l’entusiasmo, così facendo i risultati arriveranno da soli.”

Banner

La conferenza si è conclusa con l’e parole di Nicolò Chierchia, neo responsabile del settore calcio a undici: “Il calcio è uno sport che tutti ci portiamo nel cuore e sono sicuro che insieme ai tanti studenti universitari che parteciperanno al progetto riusciremo a raggiungere gli obbiettivi che ci siamo posti. Da studente di questa università sono onorato di “studiare” il calcio sotto la guida di un tecnico di tale valore e preparazione”.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner