Nessun reato ambientale consumato dal sindaco di Cassano Papasso: il Gup del Tribunale di Castrovillari ha disposto il "non luogo a procedere"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Nessun reato ambientale consumato dal sindaco di Cassano Papasso: il Gup del Tribunale di Castrovillari ha disposto il "non luogo a procedere"
Gianni Papasso
  26 maggio 2022 11:42

 
 
Il 25 maggio scorso, presso il Tribunale di Castrovillari, dinanzi al giudice Dr. Biagio Politano, si é tenuta l'udienza preliminare - per fatti risalenti all'aprile 2017- relativa ad un procedimento penale nell'ambito del quale il primo cittadino di Cassano, risultava imputato per reati in materia ambientale e per omissione di atti d'ufficio. Tale udienza, si é conclusa con l'emissione di una sentenza di “non luogo a procedere”. Al sindaco Papasso, in concorso con l'ex dirigente del settore manutenzione del Comune di Cassano, Geom. Salvatore Pennini, veniva contestata, in particolare, la omessa depurazione dei reflui fognari provenienti dal quartiere Timpone Rosso e rione Campo Sportivo.

“Con atti alla mano - e prodotti al Giudice – nel corso dell’udienza, ha riferito Gianni Papasso, ho dimostrato che, da quando sono stato eletto per la prima volta Sindaco della Cittá di Cassano, nel 2012, ho riservato, con atti concreti, una particolare attenzione alla cura dell'ambiente, globalmente inteso”.

A commento della decisione del magistrato, così si è espresso: “Non posso che gioire ed esprimere entusiasmo per questa ulteriore sentenza assolutoria che contribuisce a ristabilire la veritá dei fatti. Oltre alla gioia, ha sottolineato, questo pronunciamento mi stimola ad adoperarmi- con ancora più caparbietá, entusiasmo e spirito di abnegazione- per la risoluzione dei tanti problemi presenti nel territorio cassanese e per il suo definitivo rilancio”. Un ringraziamento affettuoso e sentito, il sindaco di Cassano, lo ha rivolto al suo legale difensore, l’Avv. Franz Caruso, che, ha evidenziato, ancora una volta, con l'elevata professionalità che lo contraddistingue, ha saputo brillantemente rappresentare e sostenere le argomentazioni difensive. Un ringraziamento affettuoso, ha concluso, anche al suo collaboratore, l'avv. Gaetano Papasso. Viene, così collocata nell’archivio dei ricordi anche quest’altro capitolo delle vicende giudiziarie che hanno fin qui interessato la storia della vita politico-amministrativa di Gianni Papasso, nella sua veste di amministratore del Comune di Cassano All’Ionio. 

Banner

 

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner