Nuova SS106, l'amministrazione di Corigliano-Rossano accoglie le osservazioni dei cittadini

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Nuova SS106, l'amministrazione di Corigliano-Rossano accoglie le osservazioni dei cittadini

  14 marzo 2024 16:31

«Nell'intervento del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici del 22 marzo 2023 il Sindaco Stasi in merito al cavalcavia previsto nel progetto nell'area urbana di Corigliano disse testualmente che "la soluzione proposta è scaturita anche da un percorso di condivisione con il territorio, al fine di integrare sotto il profilo dell'assetto urbanistico ed anche paesaggistico l’attraversamento urbano di Corigliano Scalo". Noi non siamo mai stati, non siamo e non saremo mai contro il progetto di ammodernamento della Statale 106 ma siamo dell'idea che anche il passaggio nell'area urbana di Corigliano debba avvenire mediante un sottopasso. In questo senso guardiamo con apprezzamento l'inversione ad "U" del Sindaco Stasi e ci auguriamo che questa proposta possa essere accolta dalla VIA regionale e dall'Anas Spa» - dichiarano con soddisfazione gli amici del “Comitato per il Sottopasso”.

«Dopo l’iniziativa di sabato scorso – dichiara l’Ing. Fabio Pugliese, Direttore dell’O.d.V. “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” – è emerso chiaramente quanto questo progetto, mai visto da nessuno, calato dall’alto e sviluppato nel chiuso delle stanze dell’Anas Spa, sia il peggiore possibile. Del resto chi ha partorito questo progetto? Gli stessi che hanno realizzato la rotatoria di Santa Lucia… Ora, è chiaro che sarebbe stato opportuno aprire questo progetto al contributo di tutti per migliorarlo quando ciò poteva e doveva essere fatto. Tuttavia fummo noi i soli a dirlo mentre c’era chi, con il megafono in mano, aveva l’ansia da prestazione ed alla fine è sotto gli occhi di tutti che “la gatta frettolosa ha fatto i gattini ciechi”. Ritengo infine – conclude Pugliese – che è certamente positivo che il Sindaco abbia condiviso la proposta dell’Organizzazione di Volontariato “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” rispetto alla necessità che la realizzazione di un solo lotto sia vincolato al finanziamento complessivo del Progetto perché se ciò non accade c’è un rischio concreto di realizzare l’ennesima opera incompiuta».

Banner

«Auspico – afferma Leonardo Caligiuri, presidente dell’O.d.V. “Basta Vittime Sulla Strada Statale 106” – che la VIA regionale ora accolga la nostra proposta di vincolare la realizzazione anche di un solo un lotto al finanziamento del progetto complessivo altrimenti saranno chiare le responsabilità, prima di tutto politiche, di chi ha voluto gestire questo processo a livello regionale. Ringrazio l’Amministrazione di Corigliano-Rossano – conclude Caligiuri – per aver accolto la nostra proposta di buon senso ed a tutela degli interessi della collettività».

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner