Peperoncino Jazz Festival, Saracena aspetta il chitarrista Kreisberg

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Peperoncino Jazz Festival, Saracena aspetta il chitarrista Kreisberg
Il chitarrista americano Jonathan Kreisberg
  19 luglio 2019 17:10

Con ancora viva nei cuori l’esplosiva esibizione della Steve Gadd Band ospitata nel Teatro Auditorium dell’Unical, il XVIII Peperoncino jazz festival  da ieri è approdato a Castrovillari, capitale del Parco Nazionale del Pollino, area protetta più vasta d’Italia che dal 2015 è stato inserito, per la sua meravigliosa biodiversità e per il grande lavoro di promozione portato avanti in modo eccellente negli anni dal presidente Domenico Pappaterra, nella prestigiosa rete mondiale degli Unesco Global Geoparks.

La graziosa cittadina calabrese, come da tradizione, in questi giorni è scenario di una intensa “tre giorni” che, iniziata ieri al Protoconvento Francescano con una memorabile serata a doppio set nel corso della quale si sono avvicendati sul palco il travolgente pianista castrovillarese Mario Panebianco e il super quintetto guidato dalla cantante Mariianne Sollivan e dal sassofonista Jerry Weldon, proseguirà stasera, ore 21.30 nel chiostro del Protoconvento, con l’attesissimo concerto del leggendario Jimmy Cobb. Alle 23  sarà las volta l’appuntamento del Jazz Club all’Officina del Gusto in compagnia dei The Hide. La kermesse concluderà il prossimo 25 luglio.

Banner

Domani sera, invece, il festival musicale più piccante d’Italia farà tappa a Saracena, borgo famoso per la sua tradizione vitivinicola, che per l’occasione ospiterà una serata all’insegna del miglior jazz internazionale patrocinata dal Consolato degli Stati Uniti d’America.

Banner

Di scena alle ore 22, in piazza Mazziotti sarà di scena Jonathan Kreisberg, uno dei più interessanti chitarristi jazz segnalatisi negli ultimi anni sulla scena musicale di New York. 

Banner

Unendo un’impeccabile tecnica ad una conoscenza profonda dei linguaggi improvvisativi, Kreisberg ha mostrato una rilevante consistenza musicale ed espressiva, sia nelle diverse incisioni realizzate, tra gli altri, con Larry Grenadier, Bill Stewart e Ari Hoenig, così come nelle sue esibizioni dal vivo.

Da anni titolare di un appuntamento settimanale fisso al club La Lanterna di New York, Kreisberg in questo tour italiano si presenta con un quartetto di eccellenti musicisti statunitensi come lui, a partire da Martin Bejerano, pianista dalle sonorità afro-cubane che ha collaborato con nomi del calibro di Roy Haynes e Russel Malone, l’eclettico contrabbassista australiano Matt Clohesy, che suona regolarmente con artisti come Seamus Blake, Kurt Rosenwinkel, David Kikoski, e Colin Stranahan alla batteria, già al fianco tra gli altri di Herbie Hancock, Wayne Shorter, Kevin Hays. 

Nel corso della serata, ad ingresso libero in quanto fortemente voluta dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Renzo Russo e dal presidente dell’Ente Parco del Pollino Mimmo Pappaterra e realizzata anche grazie al fondamentale contributo della Regione Calabria e di importanti sponsor privati - quali UBI Banca, Simet, La Pietra e di aziende del territorio quali Gas Pollino, Pollino Gestione Impianti, Ottica Di Lernia, Gelateria Capani – e grazie al prezioso supporto di Alia Jazz Hotel e di importanti Media Partner (IlQuotidiano del Sud, Telecastrovillari, Kontatto Radio e Abmreport), la tappa del festival diretto artisticamente da Sergio Gimigliano e a cura dell’associazione culturale Picanto si caratterizzerà, come nella sua migliore tradizione, anche nel segno dell’enogastronomia d’eccellenza, con la degustazione dei Vini della Cantina Statti a cura dei Sommelier professionisti della F.I.S. (Fondazione Italiana Sommelier) Calabria coordinati da Gennaro Convertini.

Nei prossimi giorni, poi, gli attesissimi i concerti del trio del pianista Uri Caine, in programma lunedì 22 luglionello splendido Parco Ecolandia di Reggio Calabria e il seminario e concerto di John Patitucci, che il 24 luglio porterà turisti e appassionati alla scoperta del centro storico di Cetraro. 

Dopo la tradizionale settimana silana in programma fino a fine luglio, la rassegna itinerante nelle più belle località calabresi andrà avanti senza soluzione di continuità fino al 19 settembre prossimo (con il gran finale all’insegna della VI edizione del Calabria Jazz Meeting in programma a Cetraro a fine settembre), con un cartellone artistico di altissimo livello (in arrivo, tra gli altri, Dave Schroeder, il super trio Erskine/Gomez/Moroni, Horacio “el negro” Hernandez, Kurt Rosenwinkel, Paul Wertico, Danilo Rea e Peppe Servillo, Roberto Gatto, Gegè Telesforo, Martha High ecc) e il coinvolgimento di trenta paesi calabresi e certamente si confermerà, ancora una volta, come uno dei più importanti eventi turistici e culturali del Sud Italia.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner