Presunte molestie al liceo di Castrolibero: conclusa l'occupazione degli studenti

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Presunte molestie al liceo di Castrolibero: conclusa l'occupazione degli studenti
Liceo 'Majorana' di Castrolibero

I ragazzi hanno chiesto che nella scuola venga istituito un Centro antiviolenza

  19 febbraio 2022 12:44

Si é conclusa l'occupazione da parte degli studenti dell'istituto d'istruzione superiore "Valentini-Majorana" di Castrolibero. L'iniziativa, iniziata il 3 febbraio, era stata promossa in segno di protesta contro le presunte molestie che sarebbero state commesse da un professore della scuola nei confronti di due studentesse.

I ragazzi hanno trascorso la scorsa notte nell'istituto e stamattina sono andati via. Lunedì riprenderanno le lezioni. Tra i motivi che hanno indotto gli studenti a sospendere la protesta c'é la pubblicazione sul sito del Ministero dell'Istruzione del bando per la nomina di un nuovo dirigente dell'istituto.

Banner

L'attuale dirigente dell'istituto, Iolanda Maletta, era stata accusata dagli studenti di avere sottovalutato le molestie da parte del professore, non adottando nei suoi confronti adeguati provvedimenti disciplinari. La stessa dirigente, sempre a detta degli studenti, si era limitata a spostare di plesso il professore, che attualmente, comunque, é in malattia. Le due studentesse che hanno riferito di avere subito le molestie, una all'ultimo anno del corso di studi del liceo scientifico e l'altra già diplomata, hanno presentato denunce, la prima ai carabinieri e la seconda alla Polizia. Le due ragazze sono state sentite dal magistrato della Procura della Repubblica di Cosenza che sta conducendo l'inchiesta su quanto sarebbe accaduto nell'istituto, confermando le loro accuse contro il professore.

Banner

E intanto hanno chiesto che nella scuola venga istituito un centro antiviolenza. "La struttura - hanno affermato i ragazzi - consentirebbe di dare supporto a quegli studenti che hanno necessità di non sentirsi soli e dare loro la possibilità di denunciare eventuali abusi".

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner