Quattro giorni di musica e tradizioni popolari per la chiusura di "Radicamenti 2019" a Mendicino

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Quattro giorni di musica e tradizioni popolari per la chiusura di "Radicamenti 2019" a Mendicino
La locandina di Radicamenti 2019
  27 agosto 2019 13:44

Giunto alla sesta edizione, Radicamenti è il festival calabrese che racconta le tradizioni popolari di Mendicino e della Calabria intera. La tradizione è l’insieme di scritti, di idee, di invenzioni, di abitudini alle quali ci riferiamo ancora oggi e che rappresentano l’eredità del passato. Radicamenti nasce con l’obiettivo di raccontare il passato per mai dimenticare che quello che facciamo e diciamo diventerà tradizione per chi verrà dopo di noi, e tracciare la strada del futuro perché non basta trasmettere ciò che si è ricevuto, bisogna aggiungere del nuovo.

Un festival fortemente voluto dall’amministrazione guidata dal sindaco Antonio Palermo, che sin dal suo primo mandato ha inteso valorizzare il territorio promuovendo la divulgazione della cultura attraverso la musica e la tradizione popolare, portando in poco tempo migliaia di visitatori nel centro storico del Borgo della seta fino alla vetta incontaminata di Monte Cocuzzo: luogo simbolo di Mendicino. Il programma: giovedì Sud Sound System dalle 21:30 in piazza Duomo, venerdìdalle 21 Baba Sissoko e a seguire Tonino Carotone. Sabato  dalle 21.30 in piazza Duomo Calabria Orchestra e a seguire Morgan & Megahertz. Si chiude domenica  dalle 13:30 sulla vetta di Monte Cocuzzo con il trio internazionale Violons Barbares. Il gran finale al tramonto è affidato alla meravigliosa voce di Teresa De Sio.

Banner

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner