Regionali. Lirangi (Fratelli D'Italia): "Nessuna promessa inutile, solo rimboccarsi le maniche e lavorare per il bene della nostra amata Calabria"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Regionali. Lirangi (Fratelli D'Italia): "Nessuna promessa inutile, solo rimboccarsi le maniche e lavorare per il bene della nostra amata Calabria"
Luigi Lirangi

Annuncia così la sua candidatura Luigi Lirangi, sindaco di Terranova da Sibari e coordinatore provinciale di Cosenza di Fratelli d'Italia, alle imminenti elezioni regionali, previste per il 3 ed il 4 ottobre.

  02 settembre 2021 12:38

 
 
 
"Nessuna promessa inutile ma solo rimboccarsi le maniche e lavorare per il bene della nostra amata Calabria"
Annuncia così la sua candidatura Luigi Lirangi, sindaco di Terranova da Sibari e coordinatore provinciale di Cosenza di Fratelli d'Italia, alle imminenti elezioni regionali, previste per il 3 ed il 4 ottobre.
"Una sfida importante, nuova - scrive in un post sul suo profilo social - che impone enormi responsabilità ed un impegno ancora maggiore per provare a rappresentare al meglio i cittadini calabresi".

"La nostra è una terra difficile - continua Lirangi - a volte contraddittoria ma allo stesso tempo meravigliosa e con enormi potenzialità. Non sarà facile, incontreremo tanti ostacoli ma non bisogna mai demordere, dobbiamo continuare a sperare e lottare, nonostante le delusioni del passato, gli errori e le tante deficienze che quasi quotidianamente tocchiamo tutti con mano".

Determinazione, umiltà e amore per la Calabria, è quanto emerge nelle intenzioni del coordinatore provinciale di FdI che ha deciso senza indugio di scendere in campo in questa nuova competizione elettorale in cui è tutto da scrivere il futuro di una regione bella e amara.
"Insieme ed uniti come non mai - conclude il suo post con emozione Lirangi - riusciremo ad abbattere i muri e a vincere ogni battaglia per andare sempre avanti, insieme. L'unità che si fa forza, l'umiltà come tratto distintivo per rimanere sempre noi stessi, gli uomini e le donne di ora, per ascoltare i territori e le persone perbene che sognano una Calabria diversa, una Calabria normale".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner