Rende. Parte la "Stanza Blu", sportello di auto mutuo aiuto per famiglie con persone affette da disturbo dello spettro autistico

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Rende. Parte la "Stanza Blu", sportello di auto mutuo aiuto per famiglie con persone affette da disturbo dello spettro autistico

Dopo "La stanza che A.M.A.", progetto di accoglienza sulle demenze, piazza Borromeo si arricchisce di un altro luogo inclusivo.

  18 maggio 2021 13:00

Un centro per l’autismo in cantiere, una Stanza Blu che aprirà le porte del municipio di piazza Borromeo a chi ha bisogno di sostegno nel gestire la quotidianità: parte da Rende la rete di servizi dedicati alle famiglie con persone affette da disturbo dello spettro autistico.
 
È stata presentato stamane nella sala Tokyo del "Museo del presente" lo sportello di auto mutuo aiuto che l’assessorato alle politiche sociali attiverà da venerdì in collaborazione con l’Associazione ANGSA Cosenza-APS.
 
Dopo la stanza che A.M.A., progetto di accoglienza sulle demenze, piazza Borromeo si arricchisce di un altro luogo inclusivo: “in cui si ci possa trovare a proprio agio e scambiare esperienze”, ha affermato l’assessore alle politiche sociali Annamaria Artese che ha poi aggiunto: “un risultato raggiunto grazie alla sinergia tra il nostro ente e gli attori che quotidianamente si occupano di tali tematiche e che opereranno in maniera gratuita, spinti dalla sola volontà di aiutare chi si trova nella loro condizione. Siamo lieti che con Agenda Urbana siamo riusciti a concretizzare il progetto di un centro per l’autismo che sarà realizzato a Viale dei Giardini”.
 
 
Tra gli intervenuti alla presentazione la docente Antonella Valenti, ordinario di pedagogia speciale all’Università della Calabria, che ha sottolineato come “sia necessario oggi favorire la cultura dell’autismo, condizione spesso misconosciuta o conosciuta male. L’autismo è una neuro diversità, non una malattia da cui si può guarire. I genitori, gli insegnanti, la rete di servizi devono essere preparati per affrontare tale condizione”.
Per l’Angsa Calabria sono poi intervenuti il presidente Vito Crea che ha dichiarato come: “esigere diritti e servizi sia fondamentale, così come importante sia l’inclusione”.
 
Caterina Spadafora, presidente Angsa Cosenza e Anna Rita Guido, responsabile dello sportello che partirà venerdì nella sede municipale hanno infine affermato che: “è questo un progetto a cui teniamo molto, frutto della collaborazione con l’amministrazione Manna. Il sostegno da parte delle istituzioni è fondamentale per noi. Avere un luogo fisico dove poter sentirsi accolti è importante”.
 
Per info si potrà contattare il numero 333.9510445. Il sevizio funzionerà dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 19,00 e in presenza il venerdì dalle 10,30 alle 12,30.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner