Rifiuti nel Cosentino. L'assessore De Caprio: "Inquina di più la propaganda"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Rifiuti nel Cosentino. L'assessore De Caprio: "Inquina di più la propaganda"
Sergio De Caprio
  12 luglio 2021 20:11

«Ho prontamente provveduto ad attivare il dipartimento regionale Tutela dell’Ambiente e l’Arpacal per verificare i siti messi a disposizione dai Comuni di Villapiana, San Giovanni in Fiore e Carolei».

Così l’assessore all’Ambiente, Sergio De Caprio, in risposta alla richiesta del presidente Ato di Cosenza, Marcello Manna, che lo aveva sollecitato a intervenire sulla questione rifiuti in provincia di Cosenza.

Banner

Come già segnalato in precedenza, «il sito di Villapiana – spiega L’assessore – è stato ritenuto idoneo per ospitare l’ecodistretto, mentre la discarica di San Giovanni in Fiore potrà essere chiusa previo ampliamento. Qualora l’Ato Cosenza avesse avuto intenzione di assumere decisioni diverse, le avrebbe dovute formulare per tempo. La Regione si è anche fatta carico di fare fronte all’inerzia dell’Ato Cosenza nell’individuazione di spazi fuori regione per l’invio di 7ma tonnellate di scarti, in modo da sopperire alle gravi difficoltà per la gestione dei rifiuti nel periodo estivo».

Banner

«In ogni caso – aggiunge De Caprio –, è necessario che ciascuno si assuma sempre e in maniera trasparente le responsabilità di propria competenza. La propaganda e le speculazioni inquinano più dei rifiuti. È necessario quindi una leale collaborazione a tutti i livelli istituzionali affinché prevalga su tutto e su tutti il benessere dei cittadini, cioè il bene comune».

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner