Riunito l'Esecutivo di Cisl Cosenza: al centro del dibattito sanità, Città unica, vertenza Amaco, Salute e Sicurezza sul lavoro

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Riunito l'Esecutivo di Cisl Cosenza: al centro del dibattito sanità, Città unica, vertenza Amaco, Salute e Sicurezza sul lavoro
L'esecutivo di Cisl Cosenza

In vista della grande Assemblea Nazionale Cisl prevista per sabato 13 aprile a Roma.

  05 aprile 2024 15:47

Riunito il Comitato esecutivo della Cisl della provincia di Cosenza. Al centro del dibattito Sanità, Città unica, vertenza Amaco, Salute e Sicurezza sul lavoro, in vista della grande Assemblea Nazionale Cisl prevista per sabato 13 aprile a Roma.

Aprendo i lavori, il Segretario Generale Giuseppe Lavia ha affermato, tra l’altro, che «nel 2023 la provincia di Cosenza è all’undicesimo posto per infortuni mortali sul lavoro, ben tredici vittime di una tragedia che bisogna interrompere». Soffermandosi su altri temi caldi, Lavia ha sottolineato che «dopo il tavolo Regionale sulla Sanità la Cisl attende un confronto con l’Asp per discutere delle criticità persistenti. La rete deve essere riorganizzata con personale e investimenti. I posti letto vanno realmente garantiti e sulle liste di attesa serve un intervento serio». «Sulla Città Unica Cosenza, Castrolibero, Rende – ha dichiarato inoltre il Segretario della Cisl cosentina – siamo da sempre favorevoli. Positive le aperture da parte di alcune forze politiche registrate in questi giorni. Non serve il muro contro muro. Sì a modifiche condivise della legge regionale in materia, con un referendum della cittadinanza vincolante. Sulla Vertenza Amaco – ha aggiunto – serve un progetto serio che assicuri la mobilità nell’area urbana».

Banner

Dopo un dibattito molto partecipato che ha ripreso e condiviso i temi della relazione introduttiva di Giuseppe Lavia, i lavori sono stati conclusi dal Segretario generale della Cisl Calabria, Tonino Russo. «Nei prossimi anni – ha detto tra l’altro nel corso del suo intervento – saranno investite molte risorse per lo sviluppo infrastrutturale della nostra regione. È necessario spenderle bene per invertire le tendenze allo spopolamento delle aree interne e alla fuga dei giovani in cerca di lavoro dignitoso».

Banner

Sulla Sanità, ha detto Russo, «proseguiremo il confronto con la Regione per migliorare un sistema sanitario che resta in affanno». «Per la nuova campagna delle dichiarazioni fiscali – ha infine evidenziato – le sedi della Cisl calabrese sono pronte ad accogliere iscritti e non».

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner