Sanità, gli idonei delle graduatorie contro i precari: "Le nuove assunzioni sono nel rispetto della legalità"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Sanità, gli idonei delle graduatorie contro i precari: "Le nuove assunzioni sono nel rispetto della legalità"

  05 ottobre 2019 14:33

"Siamo veramente indignati dopo aver letto la "lettera aperta" del sindacato e dei precari contro il commissario Cotticelli e gli idonei delle graduatorie" (Leggi qui). E' quanto scrivono gli idonei delle graduatorie in risposta ai precari. 

"Non vogliamo scendere al loro basso livello- prosegue la nota-, vogliamo solo dire che sono state dette, con quella lettera, cose gravissime, accuse pesanti, ormai il contratto dei precari è finito, e vedere che si accusano altri precari da parte di colleghi che hanno già finito il loro incarico fa veramente venire i brividi".

Banner

"Ci sono state accuse contro il commissario Cotticelli che sta cercando di portare la legalità in una sanità malata da tanti anni e le 429 assunzioni sono figlie del buon senso e del rispetto delle regole. Sindacato e politica hanno portato a questa situazione, il lavoro precario non può andare oltre i 48 mesi rassegnatevi avete terminato il vostro rapporto di lavoro e accusare tutti e tutto e veramente riprovevole. Viva la legalità".

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner