Sanità, Lirangi (FI Cosenza): "Stabilizzare i precari dell’Asp o l’1 luglio saranno fuori"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Sanità, Lirangi (FI Cosenza): "Stabilizzare i precari dell’Asp o l’1 luglio saranno fuori"
Luigi Lirangi, sindaco di Terranova da Sibari
  21 giugno 2021 11:33

“Alla luce dei passi avanti registrati nell’ambito della vertenza del personale precario impiegato all’Asp di Cosenza, si richiede immediata stabilizzazione o l’1 luglio scatta la perdita del lavoro per scadenza contrattuale”. A lanciare l’allarme è il Coordinatore provinciale di Fratelli D’Italia-Cosenza, Luigi Lirangi, che sollecita il Commissario straordinario, Vincenzo La Regina, “a porre fine ad una grave situazione a danno di lavoratori lasciati nell’incertezza da ben 17 anni”. Si tratta di 41 lavoratori ex “Obiettivo Lavoro” che prestano servizio nella sede centrale dell’Asp a Via Alimena e negli ospedali di San Giovanni in Fiore, Lungro, Castrovillari tenuti in sospeso dalle intenzioni dell'Azienda sanitaria provinciale di non di rinnovare i servizi.

“È una situazione inaccettabile – afferma Lirangi – sia per la dignità delle persone coinvolte sia per la superficialità con cui si pensa di indebolire ulteriormente una sanità disastrata privandola di servizi essenziali tra personale Oss, infermieri e amministrativi”.

Banner

L’evoluzione del confronto istituzionale e sindacale degli ultimi giorni ha fatto emergere da parte del Commissario straordinario stesso la prospettiva positiva per la disponibilità di risorse e, quindi, per la salvaguardia del lavoro. “Non c’è un minuto da perdere, dunque – aggiunge Lirangi – e bisogna procedere alla immediata e definitiva continuità lavorativa dei lavoratori interessati per troppo tempo ignorati, nonostante battaglie condotte negli anni e promesse mai mantenute dai Commissari che si sono succeduti”.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner