Scuola e covid. Corbelli (Diritti civili): "Per il rilascio del Green pass test salivari gratuiti al posto dei dolorosi tamponi molecolari"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Scuola e covid. Corbelli (Diritti civili): "Per il rilascio del Green pass test salivari gratuiti al posto dei dolorosi tamponi molecolari"
Corbelli
  08 agosto 2021 18:45

 Clamorosa e importante iniziativa nazionale del Movimento Diritti Civili che chiede, per motivi di salute, per il rilascio del Green pass, a docenti, personale Ata e studenti, test salivari gratuiti al posto dei dolorosi e rischiosi tamponi molecolari! 

Pubblicato su Fb il modello da stampare e presentare subito. Il leader di Diritti Civili, Franco Corbelli, diffida, con questa iniziativa, il Governo “Se rigetta istanza pronta class action e risarcimento danni”!

Banner

Per il rilascio del Green pass test salivari gratuiti per gli oltre 200mila operatori scolastici (non ancora immunizzati) e per milioni di studenti universitari interessati. Richiesta con diffida al Governo che in caso di rigetto scatteranno class action e richiesta risarcimento danni! E’ l’iniziativa promossa dal Movimento Diritti Civili e che è partita da poco ufficialmente con la pubblicazione sulla pagina Fb di Diritti dell’apposito modello da presentare alle Scuole, alle Università e ai Ministri preposti, Istruzione e Salute.

Banner

  A spiegare il perché dell’iniziativa è il leader di Diritti Civili, Franco Corbelli, che contesta il Green pass per le scuole, giudicato “ingiusto e punitivo” , varato dal Governo venerdì scorso e ha subito promosso una campagna che sta raccogliendo migliaia di adesioni(al momento, oltre 4600 in un giorno, come si può vedere su un importante giornale on line nazionale del mondo della scuola , tecnicadellascuola.it, che alla denuncia di Corbelli ieri ha dedicato un lunghissimo articolo).

Banner

“Da quasi tutte le regioni italiane docenti, personale Ata e studenti continuano a mandare la loro adesione a questa campagna di Diritti Civili che oggi si concretizza con questa iniziativa “che, afferma Corbelli, può essere la soluzione del problema, evitando di sottoporre ogni 48 ore, il personale scolastico e gli studenti universitari, a delicati, fastidiosi, pericolosi(per la stessa salute, per il rischio infezione, nel naso e nella bocca), e anche costosi, tamponi, molecolare e/o antigienico, e sostituendo invece questi con i semplici, efficaci e sensibili test salivari fai da te. Nel modello predisposto da Diritti Civili viene ricordato che per l’intero anno scolastico/accademico 2021-2022 occorrono circa 130 tamponi  e vista l’impossibilità, per motivi di salute, dovuta al rischio, di possibili infezioni e danni alla cavità nasale e alla gola, per l’esecuzione continua, ogni 48 ore, per 11 mesi, del delicato e doloroso tampone molecolare e/o antigenico si chiede di poter utilizzare i semplici, efficaci e sensibili test salivari (gratuiti) ,  per il rilascio del Green pass. Si fa presente che i test salivari sono stati autorizzati dal Governo italiano in data 15 maggio 2021 e sono stati già sperimentati in Lombardia a partire da metà aprile, con l’esperimento di Bollate, e dall’inizio di maggio per le scuole su tutto il territorio regionale lombardo. Si  precisa altresì che i test salivari sono stati sviluppati dall’Università Statale di Milano per il monitoraggio della diffusione del coronavirus. Il test salivare è molto semplice, si effettua in un minuto (anche autonomamente, a casa, grazie ai Self Test monousocon il risultato già entro 15 minuti!). Il metodo non è invasivo e quindi è indicato per fare screening, sui bambini e sui lavoratori sottoposti a continui controlli”, conclude Corbelli.

 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner