Speziali 'scomunica' Merante: "Alla riunione con Donato ha partecipato a titolo personale non dell'Udc"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Speziali 'scomunica' Merante: "Alla riunione con Donato ha partecipato a titolo personale non dell'Udc"

  20 aprile 2022 21:30

"Non intendo commentare un'azione simile - al limite dell'insubordinazione politica, oltre che di sfregio alle regole di Partito e della buona creanza (d'altronde lo stile non è acqua ed io ne ho, contrariamente a qualcuno)- anche perché il Sig. Giovanni Merante (pure a fronte di comprovata messaggistica) era stato invitato dal sottoscritto ad astenersi dall'incedere a questi incontri a metà strada -per ciò che concerne l'UDC- tra l'effimero e l'insolente. Costui, ovvero Merante, ha partecipato - e lo farò presente, per stigmatizzare il tutto, nelle sedi opportune e preposte (patti chiari: riuscendoci, come sempre!)- dicevo tal signore ha partecipato, non in nome e per conto dell'UDC, bensì a titolo personale, anche considerando quanto ufficialmente né io (quale membro della Direzione Nazionale del Partito e Commissario Cittadino), né i vertici regionali e romani ne eravamo a conoscenza, così come mai ha interloquito con chicchessia quando proditoriamente ha bocciato la candidatura del collega Baldo Esposito (candidato UDC alle scorse regionali) per altro indicato da altre forze politiche, presenti al primo tavolo del centrodestra". Lo afferma in una nota Vincenzo Speziali Commissario cittadino dell'UDC e Membro della Direzione Nazionale dell'UDC dopo la riunione della coalizione a sostegno di Valerio Donato. LEGGI QUI

"Aggiungo -e come al solito vi è traccia ed evidenza di interlocuzione- che il sottoscritto ha comunicato a Giovanni Merante, Segretario Provinciale pro tempore (molto pro tempore!) dell'UDC di Catanzaro (e consigliere comunale uscente, pure in tal caso molto uscente e poi si vedrà se rientrante!), che entro la prossima settimana e prima che io risalga a Roma per riunioni ed impegni pubblici connessi alla politica, avremmo avuto un meeting per la sua accettazione di candidatura, perciò una riunione congiunta, assieme ai mondi di comune ispirazione e appartenenti al collateralismo democristiano, con i quali lui non ha, notoriamente, rapporti e dialoghi. Tale invito - prosegue Speziali-, è stato rivolto a Merante, avendolo anticipato (pure a seguito di informativa al Partito, il cui vertice ha ricevuto riscontro, non solo da me!), ragione per la quale mi sento sereno, come sempre e a posto con la mia coscienza".

Banner

"Dovrà essere lui, adesso, a confermare ossequio e appartenenza, senza forzare la mano -pure se fonti accreditate lo danno, già da ora, in altre pseudoformazioni- poiché nessuno è disposto a derogare ad una corretta e coerente linea politica nazionale e per di più propria del Partito. Difatti, per Catanzaro vi sono ancora questioni da discutere in seno all'alleanza, sia a livello locale che Romano (come pure confermato dal Sindaco Abramo a cui rinnovo stima e amicizia), nonostante, sempre Merante, faccia finta di non saperlo o di non ricordarlo, credendo di essere padrone del mondo, mentre possiede un 'vuoto pennacchio'. Ciò che dico - aggiunge Speziali- è dimostrato dal suo scarso interesse, oppure dalla palese assenza, non solo per le altre competizioni elettorali di importanti comuni della provincia (mi riferisco a Soverato dove tutti sanno, persino il 'solitario e solo" Merante, sto operando a fronte di raccordo con la Segreteria Nazionale e quella Regionale, poiché chi preposto come costui non se ne è occupato, in quanto nulla aveva, contrariamente al sottoscritto, su cui costruire qualcosa), così come persino in merito a problematiche che investono la socialità e i cittadini di altre municipalità della provincia (e la stampa ne ha dato notizia proprio oggi, in riferimento ai lavoratori di Squillace), ho, doverosamente, dato rappresentanza ad una lecita azione dell'UDC, che costui ha reso fallace e assente, contrariamente a quanto da ad intendere in riunioni, dove partecipa senza riscontro di consolidate presenze elettoralistiche ed organizzative, in capo allo Scudocrociato che a Catanzaro e provincia apparente rappresenta, anzi a tal punto dovrei dire rappresentava".

Banner

"Sono libere scelte, di uomini non liberi? Si occupa solo (senza frutto e costrutto) di una cosa (le elezioni amministrative catanzaresi) senza rapportarsi con nessuno e 'ad usum delphini' (si facesse fare la relativa traduzione, poiché so che lui, con la lingua di Cesare e Cicerone, non ha frequentazione!). Al Prof. Donato, invece, rinnovo la mia invocazione (chiaramente laica, poiché lui è ateo conclamato) in merito alla prudenza e relativa calma, auspicando che non inceda oltremodo, con le sue intempestività o 'forzature',  tipiche dei dilettanti e per di più politicamente scomposti (almeno per la materia di specie, cioè la politica, per l'appunto), in quanto i Partiti tutti, si rispettano, mentre ricordando il suo abbandono a quello di cui faceva parte (senza a tutt'oggi, però, rinnegare l'impostazione fallimentare di tale ideologia e di discutibile culturame ) dimostra presunta rozzezza in merito allo stile comportamentale e poca strutturazione o sensibilità, sempre in capo alla politica. Difatti, nel balcanizzare i Partiti, non gli produrrà beneficio e con il mio non ci riuscirà, poiché i numeri e le liste (per ciò che concerne l'UDC) sono a favore del sottoscritto.
Merante, a malapena, ha solo il suo nominativo e il resto sono parole al vento, anzi vuoto, non a rendere, semmai a perdere", ha concluso Speziali.

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner