Tragedia del Raganello, Civita non dimentica le vittime

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Tragedia del Raganello, Civita non dimentica le vittime

  16 agosto 2019 11:57

Ad un anno dalla tragedia delle Gole del Raganello, dove morirono 10 persone, 9 escursionisti e una guida, travolte da un'onda di piena del torrente, la comunità di Civita ricorderà con una funzione religiosa e una fiaccolata. Martedì 20 agosto, nell'anniversario dell'accaduto, i cittadini, l'Amministrazione comunale e la Parrocchia "Santa Maria Assunta" si raccoglieranno in preghiera per la celebrazione di una messa in suffragio delle vittime.
Alla funzione religiosa parteciperanno i componenti del "Comitato familiari vittime del Raganello", presieduto da Teresa Santopaolo e i rappresentanti istituzionali di alcune comunità di origine delle vittime.
Al termine della celebrazione, è detto in una nota del Comune di Civita, organizzata dal Comitato dei familiari delle vittime si terrà "passeggiata - fiaccolata" che partendo dalla Chiesa Santa Maria Assunta arriverà al Belvedere.
"A un anno da quel terribile lunedì - afferma il sindaco di Civita, Alessandro Tocci - vogliamo ricordare, insieme alla comunità parrocchiale, guidata da padre Remo, chi non c'è più. Lo vogliamo fare sommessamente e in modo molto sobrio. Vogliamo testimoniare, ancora una volta, la nostra vicinanza ai familiari delle dieci vittime".
"Un evento che ha stravolto - prosegue Tocci - la vita di una piccola comunità. Un triste ricordo indelebile ma che ci deve spronare ad andare avanti. Quanto successo il 20 agosto dell'anno scorso non potrà e non sarà cancellato dalla memoria della comunità civitese, che mi onoro di rappresentare, e che ha vissuto quest'anno con grande dignità e con grande senso di umanità".

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner