Unical, pubblicato il libro del prof. De Rose “In Viaggio con Francesco - Un percorso speciale per un turismo accessibile”

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Unical, pubblicato il libro del prof. De Rose “In Viaggio con Francesco - Un percorso speciale per un turismo accessibile”

  21 luglio 2021 22:00

Pubblicato il libro “In Viaggio con Francesco - Un percorso speciale per un turismo accessibile” scritto dal prof. Peppino De Rose, Esperto in Programmi dell’Unione europea e Docente di Impresa Turistica e Mercati Internazionali presso l’Università della Calabria e dal suo allievo dott. Francesco Maria Maritato.

Francesco iscritto all’’Università della Calabria al Corso di Laurea in Scienze Turistiche indirizzo in Direzione e management delle imprese turistiche, è stato costretto a interrompere gli studi per l’insorgere di una grave infermità fisica. La passione per il mondo del turismo, una incredibile forza di volontà e la possibilità di seguire un piano didattico personalizzato con programmi calibrati alle sue esigenze, gli hanno permesso di riprendere gli studi e conseguire la Laurea in Scienze Turistiche presso il Dipartimento di Scienze Turistiche dell’Università della Calabria. Il libro pubblicato dalla casa editrice Laruffa editore di Reggio Calabria e con prefazione scritta da Gianluca Gallo Assessore al Welfare della Regione Calabria, è una visione pratica per la sperimentazione di un modello di turismo sociale e di governance del territorio capace di garantire la visitabilità e l’accessibilità dei luoghi dotati di attrattori turistici alle persone speciali.

Banner

Un percorso di programmazione integrata e strategica per rivitalizzare i luoghi e aprirli all’abbraccio delle persone con difficoltà motoria o sensoriale, degli anziani, delle famiglie con bambini. Un target sempre più numeroso capace di generare opportunità di business e uno sviluppo economico più etico e solidale. Il racconto del percorso è offerto da parte di un viaggiatore speciale in cui si percepisce una forte relazione tra l’uomo e la natura, tra il sentimento e la cultura, tra la modernità e la meditazione. Un viaggio lento e consapevole alla riscoperta della bellezza dei luoghi e della propria personalità, per un turismo senza confini capace di far sognare un mondo più aperto e inclusivo.

Banner

Banner

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner