Us Catanzaro 1929, mister Calabro nel dopogara: "Dobbiamo essere più cattivi. La Curva? Bellissima, una sensazione che viene da dentro"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Us Catanzaro 1929, mister Calabro nel dopogara: "Dobbiamo essere più cattivi. La Curva? Bellissima, una sensazione che viene da dentro"
Il tecnico del Catanzaro, Antonio Calabro (immagine di repertorio)
  07 novembre 2021 23:04

di ANTONIO ARGENTIERI PIUMA

"Se vogliamo diventare una grande squadra dobbiamo essere più cattivi quando attacchiamo, nelle piccole cose, nel passaggio filtrante, nel tiro in porta e nella fase difensiva. Parlo di determinazione e ancora più atteggiamento".

Banner

Commenta così nel dopogara la vittoria con il Messina il tecnico del Catanzaro, Antonio Calabro che poi dice: "Tante insidie a livello mentale, i ragazzi hanno lavorato benissimo con prestazioni buone ma senza ottenere punti. C'era il problema e il timore che si potessero scoraggiare ma c'è stata una bella reazione a livello di partita e intensità".

Banner

E aggiunge: "Sono contento per Jari che si esprime meglio a sinistra, ma sono contento anche di Tentardini ha fatto una buona prestazione anche a destra".

Banner

E spiega: "Oltre al fatto delle due settimane senza risultati temevo anche il fatto che nell'incertezza eravamo pronti per partire sul pullman e siamo stati bravi a restare concentrati e determinati. Non era semplice. Chi ha giocato a calcio sa che nel momento in cui la squadra è al massimo della concentrazione e gli viene tolta può rischiare qualcosina. Abbiamo dovuto fare tutto all'improvviso".

Poi afferma: "La Curva? Bellissima, l'avevo vista solo da avversario, è una spinta in più e qualcosa che viene da dentro ed è una sensazione che solo chi ha giocato a calcio può capire".

LA CRONACA DELLA GARA: https://www.lanuovacalabria.it/catanzaro-vs-messina-0-0-aggiornamenti

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner