Viale Isonzo. Il commissario Aterp risponde al consigliere comunale Levato: "Acqua non proveniente dai nostri insediamenti"

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Viale Isonzo. Il commissario Aterp risponde al consigliere comunale Levato: "Acqua non proveniente dai nostri insediamenti"
Commissario straordinario di Aterp Calabria, Paolo Petrolo
  15 aprile 2021 11:39

“Il Consigliere comunale Luigi Levato ha, legittimamente, sollevato una serie di problematiche che interessano alcuni insediamenti di edilizia residenziale pubblica di proprietà ATERP Calabria in Viale Isonzo a seguito, peraltro, di un sopralluogo congiunto tra i nostri tecnici ed i tecnici del Comune di Catanzaro”.  Così in una nota del Commissario Straordinario dell’Aterp Calabria avvocato Paolo Petrolo.

“Doverosamente occorre evidenziare che – prosegue la nota dell’Aterp - la presenza di acqua nei terreni limitrofi di Viale Isonzo non è di provenienza dall’insediamento ATERP, piuttosto, si presume, sia acqua di falda essendo i terreni interessati al livello dell’alveo del fiume prospiciente”.

Banner

LEGGI ANCHE QUI: Catanzaro. Degrado in viale Isonzo, Aranceto e Corvo: "In questi quartieri non abitano animali"

Banner

“ATERP Calabria, - si legge ancora sulla nota - attraverso un finanziamento con i fondi PNEA, in ogni caso, interverrà, in via definitiva, per convogliare le acque presenti nelle fondazioni dei nostri fabbricati”.

Banner

“Nel ribadire, come sempre, la nostra piena disponibilità alla risoluzione di ogni problematica, quando sono chiaramente riconducibili alla nostra sfera di competenza, auspichiamo che le ben note problematiche degli insediamenti di Viale Isonzo, e zone limitrofe, possano trovare soluzione attraverso il concorso collettivo delle Istituzioni, ad ogni livello di responsabilità, e che vengano assicurati i fondi necessari,  da destinare soprattutto al Comune di Catanzaro e ad ATERP Calabria, - conclude la nota - per aggredire le criticità che ancora permangono in un’area della Città dove insistono anche chiarissimi problemi di ordine e sicurezza pubblica che vengono affrontati anche con sacrificio e dedizione dalle Forze dell’Ordine costrette ad operare in condizioni di oggettiva e nota difficoltà”.

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner