Paolo Marraffa: "Romano Prodi e Valeria Fedeli confermano la mia posizione in merito all’affossamento del DDL Zan" 

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Paolo Marraffa: "Romano Prodi e Valeria Fedeli confermano la mia posizione in merito all’affossamento del DDL Zan" 
Paolo Marraffa
  02 novembre 2021 10:55

 
di PAOLO MARRAFFA
 
"Cari politici del Pd e attivisti lgbt, confrontatevi meglio e siate più aperti al confronto e al compromesso, lo dico per voi!
 
Non la Meloni o Salvini stanno dicendo che la vicenda del DDL Zan è molto triste e che la colpa sarebbe da attribuire ad alcuni politici del partito democratico che avrebbero voluto l’incidente. 
 
In mezzo a tanta confusione e notizie false, ad essere attaccata è la verità che appare scomoda a chi è falsamente convinto.
 
Non detengo la verità, tuttavia cerco di comunicarla attraverso i nostri mezzi di informazione e quelli che ritengo più idonei.
 
Da garantista e cristiano liberale mi sento offeso da alcune dichiarazioni contro la mia persona e spero che queste persone possano scusarsi pubblicamente con me. Invito anche i giornali a fare maggiore chiarezza sull’accaduto. 
 
Il mio articolo: https://www.lanuovacalabria.it/ddl-zan-bocciato-in-senato-paolo-marraffa-condivido-i-post-di-antonello-talerico-una-vera-e-propria-tragedia-giuridica-e-un-disastro-politico non è falso e rilanciare dei post su Facebook non può essere motivo di linciaggio da parte di chi si ritiene per qualche strano motivo leso da me.
 
A fare chiarezza lo impone il codice deontologico del giornalista e l’etica, mi sono espresso da cittadino e non da rappresentante di qualche Istituzione e ricevere attacchi mediatici infondati da parte di attivisti o politici non è simbolo di civiltà. 
 
 
Spero che chi volesse fare battaglie di civiltà, non si accanisca con persone come me che si impegnano quotidianamente per rendere la nostra società più inclusiva".
 

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner