Tragedia della funivia. Il sindaco di Diamante: "Pronti a costituirci parte civile, i primi riscontri consegnano responsabilità e omissioni" 

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on whatsapp
images Tragedia della funivia. Il sindaco di Diamante: "Pronti a costituirci parte civile, i primi riscontri consegnano responsabilità e omissioni" 

  26 maggio 2021 11:41

"Sono giorni di indicibile dolore per la comunità di Diamante che si è stretta idealmente attorno alla famiglia di Serena Cosentino in questa prova drammatica che è stata costretta ad affrontare. Con immensa mestizia ci accingiamo a celebrare i funerali di questa ragazza che ci ha lasciato troppo presto, una giovane vita sottratta ai suoi cari e al suo futuro".

E' quanto afferma il sindaco di Diamante, Ernesto Magorno, che annuncia la disponibilità del Comune calabrese a costituirsi parte civile. "Accompagneremo la funzione religiosa - prosegue Magorno, che è anche senatore - con il lutto cittadino, in segno di estrema vicinanza alla famiglia e a tutti i suoi affetti. Nello stesso tempo, vigiliamo sugli sviluppi giudiziari e sul lavoro che in queste ore gli inquirenti piemontesi stanno portando avanti per fare luce su cosa sia realmente accaduto a Mottarone, quali le cause della tragedia".

Banner

"I primi riscontri purtroppo ci consegnano un quadro di responsabilità diffuse e di colpevoli omissioni, che ora dovranno essere vagliate dalla magistratura nei successivi e doverosi riscontri investigativi e di giudizio. Sono convinto che mai come in questa tragedia densa di dolore e ingiuste privazioni, di vittime innocenti e di vite spezzate la ricerca della giustizia debba essere celere ed efficace, - conclude - ecco perché il Comune di Diamante è pronto a costituirsi parte civile e fare così la propria parte nella doverosa affermazione della verità".

Banner

Ed infatti, all'alba, dopo una notte di interrogatori, a tre giorni dalla tragedia è arrivata la svolta. Tre i fermati: Luigi Nerini, proprietario della società che gestisce l'impianto, la Ferrovie Mottarone srl, il direttore e il capo operativo del servizio. A disporre il fermo, il procuratore della Repubblica di Verbania, Olimpia Bossi, che con il pm Laura Carrera coordinano le indagini dei carabinieri.  

Banner

LEGGI QUI: Tragedia della funivia Stresa-Mottarone: morti due calabresi (I NOMI)

LEGGI QUI: Tragedia della funivia in Piemonte: la ragazza calabrese era in gita con il fidanzato

LEGGI QUI: Tragedia della funivia: i sogni della cosentina Serena e di Hesam "tranciati" a 1500 metri di quota

LEGGI QUI: Tragedia della funivia: l'ultima foto di Serena alla mamma prima di salire in cabina

LEGGI QUI: Tragedia della funivia. "Ero in cabina poco prima, sono scioccata": il racconto dell'artista cosentina Adele Ceraudo

LEGGI QUI: Tragedia della funivia: giovedì l'ultimo saluto della comunità di Diamante a Serena Cosentino

LEGGI QUI: La tragedia di Mottarone fa un'altra vittima, muore un operatore televisivo di origini vibonesi

Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner